sabato 27 ottobre 2012

Illumina il tuo volto con Dior

Molte donne quando si truccano riescono a realizzare un make up impeccabile e duraturo, ma spesso si rischia di avere il problema di un colorito spento e poco fresco. Niente paura, il noto marchio Dior mette a vostra disposizione due novità che diventeranno irrinunciabili nel vostro maqiullage di tutti i giorni.
Il primo prodotto fa parte della linea Diorskin Nude ed è una "magica" polvere shimmer dotata di piccole particelle madreperlate che riesce a creare sul vostro volto se applicata su zigomi, fronte e mento una luminosità incredibile da fare invidia alle più grandi star. Il prodotto è caratterizzato da una texture molto leggera che non appena a contatto con la pelle diventa impalpabile e si può trovare in tutte le profumerie della vostra città al prezzo di circa 39,50 euro.






Un altro prodotto che sicuramente non dovrebbe mancare nella vostra trousse è il primer e illuminante allo stesso tempo Skinflash , che si presenta sotto forma di una comoda penna da portare tranquillamente in borsetta regolabile dalla parte superiore in modo da scegliere la quantità di prodotto che si desidera usare. Questa penna corregge le imperfezioni oltre a rendere l'incarnato rinvigorito e luminoso e si può applicare o prima o dopo il fondotinta oppure si può utilizzare da solo. Il prezzo si aggira intorno ai 28,00-30,00 euro.





Le immagini dei prodotti sono state reperite dal web

“Acqua, acqua delle mie brame sei tu che mi renderai la più bella del reame?”



Se la strega di Biancaneve avesse avuto più fiducia in se stessa e avesse conosciuto meglio la potenza e benefici  che l’acqua avrebbe potuto dare alla sua pelle, probabilmente avrebbe continuato a regnare indisturbata senza complessi d’inferiorità.




Una volta, quando non esistevano creme le donne s’affidavano al semplice uso dell’acqua. Appena era nuvoloso mettevano fuori di casa delle bacinelle che ritiravano non appena la pioggia cessava e per raccogliere un po’ di questo alleato della loro bellezza erano pronte anche ad ammalarsi di polmonite, esponendosi sotto la pioggia per tonificare il viso. Oggi ci si pulisce il viso con detergente e tonico, ma andrebbe altrettanto bene lavarsi con solo acqua e sapone. Al mattino dopo il risveglio è consigliabile rinfrescarsi con acqua pura, perché la pelle ha bisogno di acqua, un bene innegabile a meno che non si abbia una pelle particolarmente sensibile e in questo caso si può addolcire l’acqua con l’aggiunta di borace(un cucchiaio per ogni litro d’acqua), e così corretta non farebbe male neppure ad un bebè. L’acqua serve a disintossicare, infatti bisognerebbe berne molta e cominciare al mattino appena sveglie a stomaco vuoto, sorseggiando acqua tiepida con l’aggiunta di mezzo limone spremuto. La sera acqua e zucchero e una scorzetta di limone concilierà il sonno, faciliterà la digestione e distenderà i nervi. Per quanto riguarda la pelle, fare un fumento con un po’ d’acqua calda e un cucchiaio di bicarbonato. Strizzare i punti neri dopo essere stati con il viso rivolto verso il vapore del fumento caldo e poi disinfettare la pelle con l’acqua del fumento, naturalmente quando si sarà intiepidita per non rischiare ustioni di secondo o terzo grado. La pelle tirerà un poco e dopo avere passato la notte con in faccia l’acqua del fumento, togliere con acqua e sapone ogni residuo di bicarbonato e la vostra pelle apparirà fresca e pulita.
L’acqua dà vita agli occhi stanchi, decongestiona il bianco dell’occhio(sclerotica) ed è un ottimo rimedio contro la congiuntivite. Per fare il bagno oculare bisogna immergere il viso in una bacinella riempita con dell’acqua fredda e soprattutto pura (priva di cloro e non eccessivamente calcarea) per mezzo minuto. Per togliere l’impurità dall’acqua si può far bollire e poi far raffreddare e aggiungere ad essa un po’ di borace o dell’acido borico.
Per la salute dei nostri piedi, i pediluvi freddi durante l’estate, non più di due minuti, danno un senso di refrigerio e aiutano la circolazione, ma se l’acqua è molto fredda il tempo va ridotto per evitare infreddature.

domenica 21 ottobre 2012

Un reggiseno dalle mille e una notte

Il reggiseno, l'invenzione più amata dalle donne è una parte del nostro guardaroba indispensabile e irrinunciabile. Negli anni passati ne abbiamo visti di tutti i tipi e di tutte le forme da quello eccentrico a punta di Madonna fino ai modelli usuali a balconcino, a triangolo,a fascia e nei tessuti più svariati: di cotone, pizzo,seta e la novità in silicone. Di recente ne è stato creato un modello, sponsorizzato dalla top model-angelo Alessandra Ambrosio, chiamato il "Fantasy Bra" da $2,5 milioni di cui ne viene creato uno ogni anno dai London Jewelers, la cui uscita è stata mantenuta segreta fino a poche settimane prima della sfilata. Le pietre incastonate nel reggiseno push up sono: ametiste, zaffiri, tsavorite, rubini e diamanti bianchi, rosa e gialli, a creare un decoro floreale con l’aggiunta di oro rosa e giallo. Al centro viene ripreso il tema del fiore in oro giallo con un diamante nel mezzo a cui si aggiunge un altro diamante: il fiore centrale, che come il diamante, può poi essere rimosso. Abbinata al prezioso reggiseno c’è una cintura anch’essa ricoperta di gemme che compone il Floral Fantasy set.





Già alcuni anni fa altre sue colleghe erano diventate testimonial di reggiseni preziosi sempre della famosa casa di moda come quello di cinque milioni di dollari che contiene 3.575diamanti neri, 117 diamanti tondi di un carato e 34 rubini presentato da Adriana Lima, o quello presentato da Miranda Kerr impreziosito da circa 3400 pietre preziose di varie dimensioni, incastonate in una struttura in oro bianco e giallo a 18 carati, in totale sono fissati al reggiseno la bellezza di 270 carati di pietre preziose.

Miranda Kerr
Adriana Lima














La sfilata 2012 di Victoria's Secret verrà girata all'inizio del mese prossimo e sarà trasmessa il 4 dicembre sul canale della CBS.


Le foto sono state reperite dal web

sabato 20 ottobre 2012

Usare il fondotinta per il naso



Il naso è una delle parti del nostro viso che più ci rappresenta: può essere pronunciato, aquilino, dritto, storto; e spesso con l’uso del trucco si può cercare di lenire e rendere meno visibili i suoi difetti. Si può intervenire con il fondotinta tramite piccoli accorgimenti e senza rischiare di creare pasticci. I fondotinta importanti sono due: quelli  chiari servono a dare rilievo, mentre quelli scuri fanno affondare le zone del volto e cosa non poco importante devono essere entrambi della stessa fluidità per potersi stendere in egual modo, ma di tonalità differenti.
-Se il naso è piatto e largo: applicare sul dorso(cioè sulla linea centrale dritta)quello chiaro e sfumare i lati con quello scuro.
-Se il naso è di tipo greco, ma accentuato: occorre correggerlo all’attaccatura. Nel punto fra gli occhi dove è troppo alto stemperate a forma di parentesi ( e così )il fondotinta scuro; con quello chiaro, sfumandolo bene, nel punto in cui sconfina.
-Se il naso è aquilino: la stessa operazione di fondotinta scuro sfumato a parentesi va fatta nel punto in cui il naso ha la famosa gobba.
-Se il naso è lungo e a punta: occorre sfumare il fondotinta scuro sulla punta senza arrivare né all’attaccatura laterale, né troppo in alto sul dorso. In più è bene truccare le sopracciglia e gli occhi con linee tendenti al basso o perlomeno mai rialzate.
-Se il naso è a patatina: è sempre al fondotinta scuro che si affida la correzione, stemperandolo con attenzione nella zona che va dalla metà della “patatina” verso la punta e un tantino sul dorso(verso le sopracciglia)del naso.
Esistono diversi tipi di fondotinta, per le pelli secche si devono preferire i prodotti in crema, mentre per quelle grasse si preferisce l’uso di prodotti in polvere. Le marche che preferisco e consiglio anche a voi sono: il fondotinta minerale della “Neve make up”(3)con una texture molto leggera e impalpabile che troverete nel sito con le tonalità che più si addicono al vostro colore di carnagione; il ColorStay Mineral Foundation della Revlon(1) anche esso in polvere al prezzo di circa 20,00 euro. È un fondotinta che consiglio per le ragazze con problemi di lucidità e che cercano un fondotinta leggero ma da una buonissima coprenza; essendo in  polvere questi due prodotti durano a lungo. Per i fondotinta in crema consiglio il Soft touch mousse della linea Essence(4), è un prodotto cremoso che non appena entra a contatto con la pelle assomiglia ad una polvere e il prezzo è convenientissimo si aggira intorno ai 3,99 euro. Un ultimo fondotinta che consiglio è il Colour Copy per pelli secche e sensibili della Deborah(2), è un fondotinta fluido e lo consiglio soprattutto a quelle ragazze che hanno problemi di acne, perché copre senza essere particolarmente aggressivo; il prezzo è intorno agli 8 euro.
3

1
2


4

Le immagini presenti sono state reperite dal web

Impara a vestire il tuo corpo


Noi donne spesso accecate dalla bellezza di alcuni capi alla moda presenti nelle riviste o indossati dalle star del cinema, molte volte non ci fermiamo  a riflettere se un jeans, un cappotto o una casacca possano essere adatti alla nostra corporatura e prese dalla foga dello shopping  si rischia di acquistare abiti che possano farci apparire molto più grasse o molto basse, rendendocene conto solo una volta che si arriva a casa e si medita bene su cosa ci è passato per la testa in quel momento.
Per  non cercare di cadere nell’errore bisognerebbe seguire delle piccole “regole”. Per prima cosa rimanere calme quando ci si trova davanti a capi che possano essere convenienti,  perché molte volte l’insidia si nasconde proprio dietro questa fantomatica convenienza, che per un momento ci annebbia la mente e poi cercare di capire a quale di queste corporature appartiene la vostra fisionomia:
-Donna piccola e magra: se sei sottile non hai particolari problemi nella scelta del tuo abbigliamento. Puoi portare di tutto ma proporzionato a te; ma un grande collo di pelliccia, un cappello monumentale, degli stivaloni da moschettiere possono distruggere l’armonia della figura accorciandola e allargandola a dismisura. Una stoffa con fantasia grande può farti sembrare ancora più piccola, un cappottone ampio di tipo militare, potrebbe farti sembrare una ragazzina che ha rubato il cappotto alla mamma. Mentre un cappotto in linea semplice, dalle spalle non troppo larghe (altrimenti torneresti agli anni ’80)ti donerebbe e un abito o una camicia con  fantasia floreale naturalmente minuta o a quadretti, dentro la gonna o il pantalone, ti renderebbe ancora più femminile. Se proprio non si può fare a meno degli stivaletti preferire quelli  aderenti  l’importante è che tutte le scarpe che userete siano con il tacco alto, così facendo vi daranno un’ effetto allungato alle gambe; ricordarsi di usare un cappello a tesa non troppo larga che vi darà un tocco di eleganza. Insomma la figura minuta deve cercare di modificare  e di adattare le novità imposte dalla moda in base alle proprie dimensioni  e deve imparare tutti i trucchi per allungare la figura. Prediligere i colori pastello e non fare mai a meno del bianco. Si possono portare tutti i tipi di pantalone e jeans tranne i bermuda e orientarsi su motivi verticali: strisce, lunghe file di bottoni e si possono usare gonne e pantaloni a vita alta, pullover e giacche corte. Si alla cintura, ma solo al di sopra del punto vita morbida e scivolata e non troppo sottile perché ingrassa. 


-Donna piccola e florida: Cercare di non scegliere abiti e jeans a vita bassa e non strizzare la figura con la cintura alla vita, ma preferire cinture lente. Non usare camicie dentro le gonne o dentro i pantaloni e per gli abiti da cerimonia o qualche evento speciale preferire lo stile impero.

-Donna robusta: una donna con chili in più può essere molto più elegante di una donna magrissima, a patto che scelga linee e tessuti  che non evidenzino la figura, senza però eccedere con tessuti troppo larghi che provocherebbero l’effetto “sacco”. La linea che ti si addice è quella scivolata che non segna i fianchi e leggermente svasata. Da eliminare le gonne strette in vita, i cappotti doppio petto e con enormi tasche e le giacche corte che allargano i fianchi. I tessuti che una donna robusta deve scartare sono: la maglia, il tweed, le stoffe scozzesi o con grandi disegni. Le fantasie, come per la donna minuta saranno discrete e tono su tono, i colori da preferire: il classico nero che snellisce, ma non necessariamente; anche il marrone, il blu tutte le tinte fredde( il verde, azzurro, viola, prugna…..)che andranno bene per illuminare il viso sotto forma di foulard, collane, sciarpe. Da evitare rigorosamente il pullover dentro i pantaloni o dentro la gonna, ma dovrà essere indossato sempre fuori a linea dritta, usare lunghe casacche che coprano i fianchi e non portare mai cinture strette in vita e preferire a tutte le altre scollature quella a V che farà sembrare il seno, se troppo prorompente, meno abbondante:

-Donna troppo magra: se, e sottolineo se, ti sai vestire saprai essere molto elegante; ma se ti vesti nel modo sbagliato potresti dare una triste impressione data la  mancanza di curve. La donna grissino deve far di tutto per mettere in risalto l’insieme della propria figura. Non deve portare abiti in maglia aderente, che stanno bene alle snelle e non come in questo caso alla donna eccessivamente magra, né abiti in linea troppo dritta e spoglia, ma deve dare la precedenza a linee ampie(non enormi): a pieghe, drappeggi, pantaloni svasati, gonne scampanate, cappotti in tessuti pesanti, linee spezzate con abiti a due pezzi. Non sono consigliabili abiti a tinta unita, meglio scegliere fantasie vivaci. In genere è di sera o d’estate che le donne magrissime hanno più difficoltà: “Come coprire le braccia troppo magre, il decolletè ossuto e la pelle scarna?”. Niente paura! Le braccia si possono nascondere sotto maniche ampie, a palloncino; una scollatura può essere mimetizzata da una grande collana o un foulard. Per quanto riguarda gli abiti quelli da preferire sono in chiffon, organza con colori vivaci, maxi dress con fiori, ampi e femminili. E non dimenticate l’intramontabile tubino nero alla Audrey Hepburn, con il quale lascerete di stucco tutti: 

- Donna altissima e magra: la bellezza della donna alta è continuamente minacciata, perché ogni difetto è tanto più evidente quanto più alta è la statura. Da evitare decisamente lo stile bambolina con l’uso di nastrini, fiocchetti. Preferire gli abiti spezzati bicolore e motivi che tagliano la figura. Usare tailleur a giacca lunga e a tre quarti, orientarsi verso stampe scozzesi, quadrettate, disegni minuti, pullover a collo alto, collane a doppi giri, cappelli a tesa larga, scarpe con un tacco 4-6 cm, righe orizzontali, jeans e pantaloni a vita bassa, cinture importanti, bluse e golf. Per le sere eleganti e per le più giovani si possono usare mini dress  o minigonne dalle fantasie colorate.Se si è più floride preferire tessuti leggeri




L’ode a Chanel N° 5

 Dal 15 ottobre 2012 nelle reti televisive è stato trasmesso il nuovo spot del profumo Chanel  N°5, e chi poteva essere il testimonial più elegante e più ammirato da donne, anziane e ragazzine se non lui, Brad Pitt?.


 La scelta di un uomo come testimonial è dovuto al rapporto che il profumo instaura tra la donna e il suo compagno, un legame di sensi di cui l’uomo è partecipe.  Da tempo poco avvezzo agli spot pubblicitari, l’ultimo lo vide protagonista nei lontani anni ’90 con il brand Levi’s, con il quale ha fatto girare la testa a molte fan; ha deciso di diventare il nuovo volto maschile per la maison. Lo spot diretto da Joe Wright , del costo totale di  10 milioni di dollari a cui si devono aggiungere i 7 per il pagamento della star,si presenta spoglio ridotto all’essenziale in bianco e nero, dove la scena gira intorno al bell’attore statunitense che, ormai vicino ai quarantanove anni, dopo aver sussurrato un monologo- ode alla sua musa alla fine è  offuscato dall’immagine del profumo fonte della sua ispirazione.

 Spot Levi's 1991
La fragranza fu voluta da Coco Chanel e commissionata al chimico Ernest Beaux , che miscelò per la prima volta essenze naturali. La particolarità dei  profumi femminili dell'epoca era basata principalmente sull'essenza di un unico fiore, mentre per Chanel N°. 5 si creò un bouquet che al suo interno racchiude le fragranze del muschio e del gelsomino, odori generalmente attribuiti a cortigiane e prostitute. In quanto a Brad non ci resta che incontrarlo al cinema con il suo nuovo fil già presentato nelle sale: Cogan-Killing them softly di  Andrew Dominik, dove interpreta un  emissario della mafia.


I video sopra presenti sono atati reperiti da You Tube
E' vietata la pubblicazione dei contenuti dei testi presenti in questo blog senza la preventiva autorizzazione della sottoscritta. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001 e successive modifiche.